COLLE DEL GRAN SAN BERNARDO

Tra natura e storia, cosa vedere su questo panoramico colle tra Italia e Svizzera.

Era agosto del 2017 .. e proseguiva il nostro viaggio in Valle d’Aosta, (puoi leggere altri articoli Monte Bianco – SkyWay  e CASCATE DI LILLAZ), così una mattina abbiamo raggiunto questo bellissimo colle di confine, interessante meta estiva situata a 2472 mt di altitudine.

Il valico, a causa della sua posizione, è esposto a venti quasi incessanti e ad una temperatura che oscilla tra un minimo di -30°C ed un massimo di +19°C.

La caduta di neve annuale raggiunge, e a volte supera, i venti metri, ma qui  storia natura si fondono in modo spettacolare.

All’epoca dell’impero romano il colle costituì un importante via di comunicazione verso il nord europa, e nel 1045 S. Martino di Mentone, edificò un Ospizio, tutt’ora in funzione e punto di accoglienza per i pellegrini che percorrevano la Via Francigena.

attorno al 1500 proprio in questo luogo i canonici dell’ospizio, iniziarono l’allevamento di grossi cani molossi, che servivano a difesa dell’ospizio ma anche come cani da lavoro nell’ambiente selvaggio in cui vivevano.

Fu nel 1800 che venne selezionata la razza, nota come Cane di San Bernardo. E proprio qui al colle è edificato un allevamento di razza pura, presso cui è possibile portare i dolcissimi cani a fare un passeggiata!

I personaggi legati a questo valico sono molti, il più famoso fu il passaggio di Napoleone che con la sua armata lo attraversò nel 1800.

Al colle si può godere della vista di un piccolo lago, gelato fino a primavera inoltrata, e di panorami bellissimi sulle montagne circostanti, è possibile entrare anche nell’ospizio per assaporare il silenzio e il profumo di mille anni di storia. 

La zona è meta di itinerari di scialpinismo grazie all‘innevamento presente fino all‘inizio di giugno e di escursionismo durante l’estate.

 

DOVE PERNOTTARE: hotel Valle d’Aosta

 

DOVE MANGIARE: è possibile fermarsi nell’unico ristorante sul colle oppure attraversare la frontiera o scendere in valle d’aosta.

 

COME ARRIVARE: Per chi viaggia in auto il modo più veloce di raggiungere l’area è quello di percorrere l’autostrada A5 Torino-Aosta, prendere l’uscita Aosta est-Gran San Bernardo e seguire la SS27 in direzione Gran San Bernardo.

Per chi preferisce arrivare in treno, la stazione di riferimento è quella di Aosta, dalla quale occorre proseguire in autobus per il Gran San Bernardo.

Per chi desidera, infine, viaggiare in pullman, la Valle d’Aosta è collegata a Milano e a numerose città del Piemonte con le corse delle autolinee SAVDA che coprono anche le tratte interne verso il Gran San Bernardo: la Aosta-Martigny e la Aosta-Saint Rhemy en Bosses-Gran San Bernardo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: